Pietre d’inciampo per la Memoria a Casalecchio

Due Stolpersteine per Vanes De Maria e Giovanni Galli

giornata della memoria

Venerdì 12 gennaio 2018 alle ore 9.00, in Piazza del Popolo, la comunità casalecchiese ricorda Vanes De Maria e Giovanni Galli, i due partigiani casalecchiesi deportati politici nei campi di sterminio nazisti, con due “Pietre di inciampo” a permanente memoria nel cuore della città.
L’artista tedesco Gunter Demnig effettuerà la posa delle due Stolpersteine (Pietre di inciampo), il più grande monumento diffuso d’Europa dedicato ai deportati nei lager nazisti.
I sampietrini ricoperti di ottone riporteranno per ciascuno dei due partigiani nome, anno di nascita, giorno e luogo della deportazione e data di morte o di liberazione.
Le Stolpersteine, ideate nel 1996 da Demnig, sono oggi oltre 60.000, posate in decine di Paesi europei e recentemente anche in Argentina. Le Pietre di inciampo a Casalecchio di Reno saranno le prime posate nel territorio bolognese.
In occasione della posa, interverranno i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, dell’Istituto Parri e dell’Istituto Comprensivo Croce. Inoltre, studentesse e studenti della scuola secondaria di I grado “G. Galilei” leggeranno le biografie di De Maria e Galli e una poesia a loro dedicata in una piccola performance, per poi deporre attraverso un passamano un mazzo di gladioli accanto alle pietre e distribuire ai presenti bigliettini a ricordo. In caso di maltempo, le letture si svolgeranno in Casa della Conoscenza.
Le classi terze a.s. 2016/17 della scuola Galilei, in collaborazione con l’Istituto Parri per la storia e le memorie del ‘900, hanno ricostruito negli scorsi mesi la vicenda dei due deportati politici, traendone rielaborazioni artistiche presentate alla cittadinanza il 26 maggio scorso nell’incontro-spettacolo “Le Pietre raccontano”, nell’ambito del “Maggio dei Libri”.
Vanes De Maria, nato nel 1921, militò nei partigiani di Tito in Jugoslavia (nome di battaglia “Druse”). Catturato dai nazisti nel novembre 1943, fu deportato a Dachau, da cui fu liberato dagli americani nell’aprile 1945. Una sua dettagliata videotestimonianza sulla prigionia, girata nel 2004, è disponibile online nel sito web www.lageredeportazione.org.
Giovanni Galli, nato nel 1923, fu chiamato alle armi dalla RSI nel dicembre 1943, ma disertò per militare dall’agosto 1944 in una brigata partigiana di “Giustizia e Libertà” nel torinese (nome di battaglia “Raggi”). Arrestato nel dicembre 1944, fu deportato nel febbraio successivo a Mauthausen, dove morì il 17 marzo 1945.
La posa delle Stolpersteine fa parte delle iniziative per il Giorno della Memoria 2018 (27 gennaio) , coordinate dal Servizio Casalecchio delle Culture.
Altre iniziative previste:
Giovedì 25 gennaio
ore 15.00, Casa della Conoscenza, Piazza delle Culture
Gli occhiali d’oro
Lettura scenica dal romanzo di G. Bassani. Testo e regia di C. Varotti.
Ingresso libero fino a esaurimento posti, con priorità per gli studenti del Liceo “L. da Vinci”.
Iniziativa a cura del Liceo scientifico “L. da Vinci”.

Venerdì 26 gennaio
ore 17.00, Casa della Conoscenza, Piazza delle Culture
Niente di nuovo sul fronte occidentale
Lettura e interpretazione di S. Maretti da E.M. Remarque.
Ingresso libero. A cura dell’Associazione Amici della Primo Levi – Valle del Reno, in collaborazione con la Biblioteca “C. Pavese”.

Info: 051 598243 – casalecchiodelleculture@comune.casalecchio.bo.it

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s